Notifiche,scissione.Crolla altro ‘mito’

Il principio si applica anche alla notifica degli atti amministrativi sanzionatori. Le Sezioni Unite civili, con sentenza nr. 12332 del 17/05/2017 hanno affrontato le problematiche relative  al momento di perfezionamento della notifica di atti amministrativi sanzionatori ricettizi che non trovano appagante sistemazione alla luce della elaborazione giurisprudenziale del principio della scissione degli effetti della notificazione, da ultimo individuati nella recente sentenza delle Sezioni Unite del 9 dicembre 2015 n. 24822, sia perché si verte in materia di procedimento amministrativo, sia perché l’atto da portare a conoscenza dell’interessato ha natura recettizia non negoziale, sia perché la mancata osservanza del termine determina la decadenza del potere sanzionatorio in capo all’autorità amministrativa.

La competenza dell’Avvocato

La violazione del dovere di competenza nell’adempimento del mandato professionale. Integra illecito disciplinare il comportamento dell’avvocato che accetti incarichi che non sia in grado di svolgere con adeguata competenza (art. 14 ncdf, già art. 12 codice previgente) (Nel caso di specie, il professionista aveva accettato l’incarico in via esclusiva di redigere un ricorso al TAR, senza averne la competenza).

Pct, aggiornamenti

Processo telematico.Aggiornamento Specifiche tecniche deposito atti.  Nuovi schemi riguardanti le seguenti correzioni:

-Modificato l’xsd siecic_v4\Introduttivi-siecic-esecuzioni.xsd per introdurre la regola di univocità del codice fiscale all’interno del tag pressoTerzo. -Corretti alcuni refusi: