Statistiche mediazione 2017

Statistiche mediazione 2017. Mediazione civile ex D.l. 28/2010. Statistiche 2017 intero periodo 1 gennaio – 31 dicembre. Iscrizioni di mediazioni: Flussi e materie. Esito delle mediazioni. Analisi geografica delle definizioni. Comparizione dell’aderente per materia. Tasso di definizione per tipologia di organismo. Esito della mediazione per tipologia di procedimento ed altri utili dati.

Convenzioni ed equo compenso

Convenzioni ed equo compenso. Illecito aderire a Convenzioni pubbliche che violano l’equo compenso. L’adesione dell’avvocato ad una Convenzione che preveda compensi irrisori costituisce illecito disciplinare, in quanto lesivo del decoro e della dignità della categoria cui appartiene (Nel caso di specie, trattavasi di Convenzione del Comune che prevedeva un compenso di euro 17, accessori compresi, per ciascun giudizio patrocinato davanti al Giudice di Pace nei procedimenti di opposizione ai verbali relativi ad accertate violazioni del CdS e ad altre violazioni amministrative).

Pct, analisi terza pec

Pct, analisi terza pec. Esame dei messaggi di esito dei controlli automatici ed i documenti EsitoAtto.xml e DatiAtto.xml.

L’errore “Numero di ruolo non valido” e l’interpretazione della “terza PEC” in funzione delle istanze di rimessione in termini.

Classificazione degli errori. Possono suddividersi in tre categorie: WARN, ERROR e FATAL, secondo quanto dispone l’art. 14, comma 8, del Provv. DGSIA 16/4/2014. Possono altresì distinguersi in due macrogruppi: “errori forzabili” dal cancelliere ed “errori non forzabili” che non sempre sono sovrapponibili alle categorie, rispettivamente, di WARN ed ERROR (le prime due) e di FATAL (sicuramente la terza).

I WARN sono semplici allarmi, che in genere non risultano dalla terza PEC. Essi sono contrassegnati, nei sistemi informatici delle cancellerie, da un triangolo giallo. Molto frequente è il WARN “Lista di revoca non disponibile”, che avverte l’utente che il sistema non è riuscito a controllare se la firma del depositante, della quale già è stata verificata la validità, sia o meno inclusa in una lista di revoca.

Legge Pinto,luci e ombre

Legge Pinto,luci e ombre. La legge 24.3.2001 nr. 89 continua ad essere oggetto dell’attenzione del legislatore. Dopo la riforma operata con legge 134/12, i commi 777, 781 e 782 dell’art. 1 della legge di stabilità nr. 208 del 28.12.2015 hanno introdotto incisive modifiche, ispirate alla finalità di “razionalizzare i costi conseguenti alla violazione del termine di ragionevole durata dei processi”. Finalità idonea a orientare l’interpretazione delle nuove regole, che va intesa nel senso della riduzione dei costi, il cui incremento è possibile solo se di evidente razionalità.