Pignoramento su cartella,opposizione

Una Associazione non profit proponeva, in data 13 luglio 2013, ricorso dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale di Siena avverso estratto di ruolo e cartella di pagamento assumendo che fosse ad essa sconosciuta e non notificata, per cui chiedeva, previa sospensione ex art. 47 D.Igs. n. 546 del 1992, accertarsi l’inesistenza giuridica del pignoramento per mancanza dei requisiti essenziali dell’atto. Instaurato il contraddittorio, nella resistenza dell’Agenzia delle Entrate e di Equitalia spa, la commissione adita pronunciava sentenza declinatoria della giurisdizione in considerazione della natura dell’opposizione proposta, qualificandola come opposizione ad atti di esecuzione forzata, individuando quale giudice competente il Tribunale ordinario di Siena, il quale – investito della lite con atto in riassunzione – con ordinanza del 27.06/18.07.2016 (ritualmente comunicata), ha sollevato d’ufficio conflitto negativo di giurisdizione trattandosi di accertamento relativo ad avviso prodromico alla cartella di pagamento attinente a materia di iscrizione a ruolo ex art. 36 bis D.P.R. n. 600 del 1973 per imposta Iva anno 2008 e per imposte Ires, Iva e Irap anno 2009…


La tesi del giudice rimettente è fondata…

Cass Civile Sez. Unite Ord. Num. 21929 Anno 2018
Data pubblicazione: 07/09/2018

 

 

Print Friendly, PDF & Email