Appropriazione indebita cliente

Appropriazione indebita delle somme liquidate e spettanti al legale. Il cliente riceve dalla compagnia assicuratrice una somma risarcitoria comprensiva anche delle spettanze dell’avvocato che lo aveva assistito, indicate espressamemente. L’interesato trattiene l’intero importo e non consegna le somme di spettanza del legale.Tratto a giudizio, viene condannato per appropriazione indebita dal Tribunale e la sentenza viene confermata in appello. Si rivolge,pertanto, alla Cassazione…

Il soggetto che abbia ricevuto una somma in denaro, appartenente a terzi, con l’obbligo di trasferirla all’avente diritto, ove non provveda alla restituzione della somma risponde del delitto di appropriazione indebita, quand’anche possa vantare ragioni di credito nei confronti del terzo… Ad opposta conclusione si sarebbe dovuti giungere ove dagli atti del processo fosse positivamente risultato che l’intera somma inviata dalla compagnia assicuratrice fosse stata liquidata a favore del solo imputato (v. ad esempio, Sez. 2, n. 25344 del 25/05/2011, non integra il delitto di appropriazione indebita la condotta della parte vincitrice di una causa civile che trattenga la somma liquidata in proprio favore dal giudice civile a titolo di refusione delle spese legali, rifiutando di consegnarla al proprio avvocato che la reclami come propria)

Cass. Penale Sez. 2, Sent. Nr. 20117 Anno 2018
Data Udienza: 20/02/2018

Print Friendly, PDF & Email