Deontologia,sospensione,durata

Deontologia Avvocati, sospensione,durata. La sospensione dalla professione non può avere una durata inferiore a due mesi. Il disposto della lettera b) dell’art. 22 NCDF allorchè prevede che “nei casi più gravi, la sanzione disciplinare può essere aumentata, nel suo massimo (….) fino alla sospensione dall’esercizio dell’attività professionale non superiore a un anno, nel caso sia prevista la sanzione della censura” non si presta affatto a essere inteso nel senso che non vi sia un limite minimo per la sospensione. 

In realtà, esso va individuato proprio nella misura di almeno due mesi posto che lo stesso art. 22, al comma 1, nel determinare la tipologia delle sanzioni disciplinari, definisce la sospensione una sanzione consistente “nell’esclusione temporanea, da due mesi a cinque anni, dall’esercizio della professione o dal praticantato” applicabile in presenza di infrazioni “consistenti in comportamenti e in responsabilità gravi o quando non sussistono le condizioni per irrogare la sola sanzione della censura“.

Civile Sent. Sez. Unite Num. 13237 Anno 2018
Data pubblicazione: 28/05/2018
Print Friendly, PDF & Email