Acqua,bene inalienabile

Acqua, bene inalienabile, diritto fondamentale. Il 22 marzo di ogni anno ricorre la giornata dell’acqua per sottolineare l’importanza che essa ha nella vita di ogni essere vivente, per sollecitare la necessità di rispettare mare, fiumi, laghi e falde idriche. Attualmente la domanda globale di acqua ha raggiunto circa 4.600 chilometri cubi all’anno; entro il 2050 dovrebbe attestarsi intorno a 5.600- 6.000 chilometri cubi, con un aumento del 20- 30%. La popolazione passerà dagli attuali 7.7 miliardi d’individui a circa 10 miliardi e, oltre la metà, vivrà in una condizione di potenziale scarsità idrica. La rarefazione del bene al quale nessun individuo può rinunciare.

Riconosciuto l’impegno del Consiglio Nazionale Forense per il diritto universale all’acqua. “Per aver promosso occasioni di studio sull’acqua e sui cambiamenti climatici con il Comitato ZeroWar, insieme con la Fondazione Univerde.” la motivazione dell’attestato assegnato nell’ambito della manifestazione ‘ Difendiamo il futuro’. L’acqua è un bene inalienabile, che non può essere commercializzato o negato e la cui fruizione deve far parte dei diritti fondamentali dell’uomo.

Print Friendly, PDF & Email