Pentimento non esclude illecito

La responsabilità disciplinare non è esclusa (ma, semmai, mitigata) dal pentimento. ...L’avv. ESPONENTE, premesso di avere rappresentato e difeso MEVIA in una causa di natura condominiale () definitasi con esito favorevole e di avere richiesto ed ottenuto nei confronti della medesima decreto ingiuntivo per la somma di euro 9.821,37 oltre iva e cpa, sulla base di conforme parere di congruità, essendo la cliente rimasta insensibile ai reiterati inviti a corrispondergli quanto dovuto per l’assistenza prestatale – portava a conoscenza del COA che, a seguito della notificazione del detto decreto ingiuntivo in data 2011, aveva ricevuto una lettera datata 12.2011 da parte del dott. RICORRENTE con la quale – come testualmente si legge nell’esposto de quo- “mi è stato annunciato che, qualora non avessi ridotto le mie pretese sulle somme dovutemi dalla [MEVIA], non solo sarebbe stato opposto il decreto ingiuntivo (cosa del tutto legittima) ma sarebbero stati presentati esposti alla Procura della Repubblica, alla Agenzia delle Entrate, alla Guardia di Finanza, al Ministero dell’Economia e all’Ordine degli Avvocati, i cui contenuti riguarderebbero, tra l’altro, il mio comportamento professionale”…

https://www.codicedeontologico-cnf.it/

CNF

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email