Abuso edilizio e data

L’onere di provare la data di realizzazione dell’immobile abusivo spetta a colui che ha commesso l’abuso e che solo la deduzione, da parte di quest’ultimo, di concreti elementi, i quali non possono limitarsi a sole allegazioni documentali a sostegno delle proprie affermazioni, trasferisce il suddetto onere di prova contraria in capo all’amministrazione.

Consiglio di Stato, Sentenza nr.5325 del 20 novembre 2017

 

 

Print Friendly, PDF & Email