Procedim. disciplinare

Prove nel procedimento disciplinare forense: ammissibile la prova formatasi in un processo diverso.  La prova (c.d. atipica) formatasi nel procedimento penale ben può essere utilizzata nel giudizio disciplinare, nel rispetto del principio del contraddittorio. “…In forza di principi generali, la prova formata in un processo diverso acquisisce il rango di prova c.d. atipica e la sua ammissibilità, salva ed impregiudicata l’applicazione di regole speciali ed espresse sull’utilizzabilità (che non operano nel procedimento disciplinare in esame), dipende solo dalle regole sul contraddittorio dettate per il processo in cui la si vuole introdurre, nel rispetto dei diritti che in quel medesimo processo hanno le parti di produrle e di contrastarne le risultanze…”

Cassazione SS.UU, Sentenza nr. 24647 del 2.12.16