Ferie giudiziarie

Testo modificato dell’art. 1 della L. 742/1969:  “Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni ordinarie ed a quelle amministrative e’ sospeso di diritto dal 1º al 31 agosto di ciascun anno, e riprende a decorrere dalla fine del periodo di sospensione. Ove il decorso abbia inizio durante il periodo di sospensione, l’inizio stesso e’ differito alla fine di detto periodo.

La stessa disposizione si applica per il termine stabilito dall’articolo 201 del codice di procedura penale.”

Per effetto dell’art. 1 della L. 7.10.1969, nr.742, la decorrenza dei termini,pertanto, che inizia durante il periodo di sospensione, è differita al 1 settembre  Ove il termine processuale inizia a decorrere prima del periodo feriale, si contano i giorni fino al 31 luglio, si saltano i 30 giorni feriali del mese di agosto, ed il calcolo riprende dal 1 settembre del medesimo anno solare.

Ai sensi dell’art. 3 della citata legge 742/69, in materia civile detta sospensione NON si applica alle cause ed ai procedimenti indicati nell’art. 92 della legge sull’ordinamento giudiziario, 30.01.1941, nr. 12, ed alle controversie previste dagli artt. 409 e 442

L’art. 92 del R.D. 30.01.1941 nr.12, prescrive che, durante il periodo feriale dei magistrati, le corti di appello ed i tribunali trattano le cause civili relative a:

  • alimenti
  • procedimenti cautelari
  • procedimenti per l’adozione di provvedimenti in materia di amministrazione di sostegno
  • procedimenti per l’adozione di provvedimenti in materia di interdizione
  • procedimenti per l’adozione di provvedimenti in materia di inabilitazione
  • procedimenti per l’adozione di ordini di protezione contro gli abusi familiari
  • procedimenti di sfratto
  • procedimenti opposizione all’esecuzione
  • procedimenti opposizione relativi alla dichiarazione di fallimento
  • procedimenti revoca di fallimento
  • cause la cui ritardata trattazione produrrebbe grave pregiudizio alle parti. La dichiarazione di urgenza è fatta dal Presidente del Tribunale con decreto in calce alla citazione o al ricorso; per le cause già iniziate va fatta dal Giudice o dal collegio.

Lo stesso R.D.prescrive che,durante il periodo feriale,le corti di appello e i tribunali ordinari trattano le cause penali relative a:

  • imputati detenuti
  • reati che possono prescriversi
  • reati che presentano carattere di urgenza

Le ferie al vaglio della Corte costituzionale.

Il Giudice dell’esecuzione del Tribunale……….dubita, in riferimento all’art. 3 della Costituzione, della legittimità costituzionale dell’art. 3 della legge 7 ottobre 1969, n. 742 (Sospensione dei termini processuali nel periodo feriale), nel testo vigente alla data del 22 dicembre 2014, che recita «In materia civile, l’articolo 1 non si applica alle cause ed ai procedimenti indicati nell’articolo 92 dell’ordinamento giudiziario 30 gennaio 1941, n. 12, nonché alle controversie previste dagli articoli 429 e 459 del codice di procedura civile».

Vedi: Consulta e sospensione feriale

La sospensione feriale dei termini processuali.Intervento dell’avv. Stefania Giordano del Foro di Palermo.

Quando si applica? Quali casi di esclusione?

http://www.spreaker.com/user/webradioiuslaw/

 

 

 

la-sospensione-feriale-dei-termini-proce?utm_source=widget&utm_medium=widget

 

Print Friendly, PDF & Email