Molte,troppe leggi

…Appare piuttosto evidente che il nostro Paese è afflitto da una malattia cronica: la normazione eccessiva. La produzione di norme in sovrabbondanza da parte degli organismi legislativi equivale all’insana produttività di alcune cellule corporee fuori controllo, che, nel tempo, generano tumori dannosi all’organismo. Dobbiamo renderci edotti del fatto che l’eccesso di norme è altrettanto dannoso, alla stessa stregua di una malattia e che, come tale, va contrastata con un’adeguata terapia, non con slogan ad effetto placebo. In quanto cittadini, dobbiamo persuaderci del fatto che tutto questo ci riguarda molto da vicino.

Sull’eccesso di norme prospera, quasi fosse una forma di governo a sé stante, la burocrazia. Essa appare sempre più scollata dalla realtà quotidiana, generando abominevoli cloni, quali “apparato-crazia”, “normo-crazia”, “prassi-crazia”, “tecno-crazia”, tutti volti al mantenimento di interessi singolari, anziché plurali, il cui solo parlarne dovrebbe generare disgusto.

Alcune organizzazioni, pur risultando ormai sterili, rimangono in vita grazie a cavilli burocratici sedimentati all’interno di norme ormai dimenticate. Se non produrremo le necessarie contromisure in tempi brevissimi, corriamo il rischio che la porzione malata della PA infetti tutto l’organismo amministrativo. Non possiamo permettercelo…

pubbl anteced. il 3.02.16

Contenuti integrali alla fonte, Il Vaso di terracotta su http://www.agendadigitale.eu

 

Print Friendly, PDF & Email