Cass. Linee guida ricorsi

Favorire la chiarezza e la sinteticità degli atti processuali tramite la redazione dei ricorsi funzionale a facilitarne la lettura e la comprensione e dare maggiori certezze agli avvocati circa i criteri di autosufficienza e quindi di ammissibilità degli stessi. Questi  gli obiettivi dei due Protocolli, uno per la materia civile e tributaria e l’altro per la materia penale, a suo tempo siglati dal Primo Presidente della Corte di Cassazione e dal Presidente del Consiglio Nazionale Forense.

…Nei Protocolli viene indicato uno schema redazionale dei ricorsi, che ne definisce i limiti di contenuto e ne agevola l’immediata comprensione da parte del giudicante, senza che l’eventuale mancato rispetto della regola sui limiti dimensionali comporti un’automatica sanzione di tipo processuale. Sono inoltre fornite alcune indicazioni per l’attività di difesa, l’osservanza delle quali ottempera al principio di autosufficienza…

REDAZIONE DEI RICORSI IN MATERIA CIVILE E TRIBUTARIA. I ricorsi dovranno essere redatti secondo il seguente:
SCHEMA:utilizzare fogli A4, mediante caratteri di tipo corrente (ad es. Times New Roman, Courier,Arial o simili) e di dimensioni di almeno 12 pt nel testo, con un’interlinea di 1,5 e margini orizzontali e verticali di almeno cm. 2,5 (in alto, in basso, a sinistra e a destra della pagina:queste indicazioni valgono anche per la redazione di controricorsi e memorie….
REDAZIONE DEL RICORSO PENALE...Al fine di dare applicazione concreta al criterio di sinteticità e chiarezza, ottemperare al principio di autosufficienza, facilitare la verifica della iscrizione dei difensori nell’albo dei Cassazionisti e, in ultimo, rendere gli atti cartacei facilmente leggibili e compatibili con le esigenze informatiche, nella redazione dovranno applicarsi le seguenti indicazioni…

Scarica protocollo civile e tributario Cass.

Scarica protocollo penale Cass.

 

Pubbl.22.12.15 (05,32) 24.01.16 (7.14)

 

 

Print Friendly, PDF & Email