Autore: gpavv

admin

Contestazione e decisione

Deontologia. Corrispondenza tra addebito contestato e pronuncia disciplinare: il divieto di decisioni a sorpresa. La difformità tra contestato e pronunziato (nella specie, esclusa) si verifica nelle ipotesi di c.d. “decisione a sorpresa”, ovvero allorchè la sussistenza della violazione deontologica venga riconosciuta…

Fisco, non punibilità

Il contribuente assistito da commercialista rimane obbligato ad adempiere la pretesa tributaria. L’obbligo è escluso soltanto in caso di condotta fraudolenta del professionista incaricato. 1. Con l’unico motivo di ricorso i ricorrenti deducono violazione e falsa applicazione dell’art. 1  della legge 423…

Rapporti economici con il cliente

Vietato intrattenere rapporti economici con il proprio assistito (diversi da quelli derivanti dal mandato).  Dopo il conferimento del mandato, l’avvocato non deve intrattenere con il cliente e con la parte assistita rapporti economici, patrimoniali, commerciali o di qualsiasi altra natura, che…

Pec ed elezione domicilio

L’art. 82 del r.d. 22 gennaio 1934, n. 37 secondo cui gli avvocati, i quali esercitano il proprio ufficio in un giudizio che si svolge fuori della circoscrizione del tribunale al quale sono assegnati, devono, all’atto della costituzione nel giudizio stesso, eleggere domicilio…

Assoluzione,rilevanza disciplinare

Può procedersi alla cancellazione dall’Albo di un iscritto che, pur ancora soggetto a procedimento disciplinare dinanzi al locale Consiglio distrettuale di disciplina, abbia ottenuto per il medesimo fatto sentenza di assoluzione da parte del Tribunale penale?  Ritiene la Commissione che dispieghi…